nd isMobileBrowser ?> ?>nd isMobileBrowser ?> Aziende, storie di successo - Consorzio Le Bocchette - area industriale di Capezzano Pianore, Camaiore (LU) - Versilia

Storie di successo

 

Ecco alcune storie di successo delle aziende del Consorzio Le Bocchette che si sono particolarmente distinte negli ultimi anni.

Conoscere il territorio e le sue imprese. Il virtuosismo delle imprese delle Bocchette

IASPl virtuosismo delle imprese delle Bocchette. Il caso di A.S.P. ed il progetto "Mangiare locale si può".

Con queste poche righe, sperando di fare cosa gradita, si ha l'intenzione di mettere le imprese dell'area industriale, al corrente di una nuova attività, realizzata da A.S.P. l'azienda speciale pluriservizi, società pubblica, associata al Consorzio le Bocchette, che ha la sua sede e la sua produzione all'interno della nostra area industriale e rappresenta un'importante attività di servizi del ns. territorio.

Tra le molteplici attività di ASP, vogliamo informarvi su l’attività di refezione scolastica, in quanto grazie ad un progetto realizzato in collaborazione con la Regione Toscana, la Cooperativa pescatori "Cittadella della Pesca" ed il Centro di educazione del gusto di Prato, ha realizzato un' importante sinergia, mettendo a sistema i ragazzi delle scuole, i pescatori e la materia prima, il pesce povero del nostro mare, con un percorso a km zero, secondo la teoria del buono, giusto e pulito.

L'idea vincente è stata quella di far arrivare nelle mense delle scuole del buon pesce, a km zero, pesce fresco e non congelato, quindi privo di tutti gli additivi previsti per la conservazione.

Il famoso pesce povero, scartato dal mercato attuale ma ricco di acidi grassi buoni, come gli omega 3, vitamine e sali minerali, sostante nutrizionali che fanno bene al sistema nervoso e fanno crescere i bambini, portato sulle tavole delle mense, un pasto sano, particolarmente apprezzato e gradito da tutti i bambini.

Una filiera in grado di far lavorare i pescatori, tutto l'anno, con il pesce del nostro mare che va verso un rifiuto zero, dal momento che tutto il lavorato del pesce, viene a sua volta riutilizzato dagli stessi pescatori, per le successive mandate di pesca.

Un sistema virtuoso, legato anche ad un importante valore educativo di educazione ambientale, che fa onore alla nostra cultura ed al ns. territorio.
Un plauso ad A.S.P. per l’iniziativa realizzata.